Un giorno al Museo Egizio (e dintorni)

Se siete arrivati fin qui, avrete probabilmente letto la mia guida per visitare Torino in un giorno e avete scelto di visitare il Museo Egizio.

Prima di tutto dovete sapere che, il museo in questione, è considerato, per valore e quantità dei reperti, il più importante al mondo dopo quello del Cairo. 

Arrivarci è semplice: a piedi, tornando in Piazza Castello, imboccando via Accademia delle Scienze e attraversando Piazza Carignano.

Sarà impossibile non accorgersi delle due altissime statue egizie che vi accoglieranno alle porte d’ingresso.

Il mio consiglio è quello di prendere i biglietti online così da evitare eventuali code lunghissime.

Se volete qualche approfondimento sul Museo Egizio, nel link troverete un po’ roba a rigurado.

A fine tour, sperando che abbiate ancora un po’ di energia, approfitterei per un piccolo tour della zona, da Piazza carignano a Piazza Vittorio Veneto:

Piazza Carignano

Tornate in Piazza Carignano per un paio di foto dello splendido Palazzo Carignano (sia dall’esterno che nella corte interna) e per gustarvi un pinguino di Pepino o un bicerin alla Farmacia (tranquilli non è una vera farmacia), entrambi affacciati sulla Piazza.

Libreria Internazionale Luxemburg e Piazza Carlo Alberto

In Piazza Carignano è difficile non notarla: la libreria Luxemburg. Ovvero la più antica tra le librerie di Torino, nonché una delle più belle del mondo, come indicato da un recente articolo del Clarìn.

Per i ‘librofili’ accaniti un giretto all’interno è caldamente consigliato.

Uscendo dalla libreria e proseguendo in via Cesare Battisti, arriverete in Piazza Carlo Alberto, una delle più eleganti di Torino.

Sul lato sinistro si affaccia la Biblioteca Nazionale, sul lato destro, il retro di Palazzo Carignano: qui è ospitato il Museo del Risorgimento e, se la coda del Museo Egizio vi ha fatto desistere dall’entrarci, questo Museo è sicuramente una valida alternativa per un pomeriggio culturale.

Via Po, Piazza Vittorio Veneto e Gran Madre

Ormai è quasi sera ma potreste ancora avere tempo per un giretto prima di cena.

Da Piazza Carlo Alberto imboccate via Carlo Alberto (i torinesi non hanno molta fantasia nella toponomastica) e arriverete in via Po, una delle vie dello shopping a Torino preferite dai torinesi; a sinistra tornerete in Piazza Castello, a destra, alla fine dei portici, arriverete nella piazza porticata più grande d’Europa: Piazza Vittorio Veneto (raggiungibile anche da Piazza Castello/Via Po con il tram 13, fermata Vittorio Veneto).

Se il sole è già tramontato, la Chiesa della Gran Madre spiccherà luminosa al fondo della piazza, oltre il ponte del Po; se invece è ancora giorno la vedrete lì, bianca, in netto contrasto con i colori della collina torinese alle sue spalle. Una perla.

Dopo tutto questo girare avrete un po’ fame! Se non avete idea su dove andare, qui trovate qualche idea su dove mangiare a Torino.

No Comments

Post a Comment